Proud to be Alex-Addicted!

Five-0 Redux: Jeff Cadiente

Di Wendie Burbridge / Speciale per lo Star-Advertiser

Per tutte le intenzioni ed i propositi, Jeff Cadiente è uno “stuntman di Hollywood”. È cresciuto a Hollywood, figlio dell’attore e stuntman Dave Cadiente, ed ha cominciato a lavorare per l’industria cinematografica e televisiva all’età di diciotto anni.

Ma quando incontrate Cadiente, “Hollywood” non è una parola che usereste per descriverlo. Assomiglia ed agisce come un ragazzo cresciuto alle Hawai’i, abbronzato ed a suo agio nella propria pelle, qualcuno con cui potete sedervi a chiacchierare davanti ad un paio di birre ed una ciotola piena di salatini. È meravigliosamente educato ed è il primo a dar credito alla sua squadra ed alle persone con cui lavora per il suo successo e per la sua fortuna.

Gli stuntman sono personaggi che paiono un po’ pazzi. Sono disposti a demolire un’auto, a beccarsi una pallottola o a cadere da un edificio di dieci piani, e sono normalmente la personificazione del termine “duro come la roccia”. Si tratta di personaggi che, sebbene stiano dietro le quinte, sono comunque importanti per l’azione e la produzione di una serie televisiva.

Cadiente, che è con “Hawaii Five-0” fin dalla prima stagione con stunt coordinator (ha pure diretto l’episodio della settimana scorsa), è stato fondamentale per il successo della serie carica d’azione.

Da ragazzo, Cadiente ha capito di voler fare lo stuntman osservando suo padre lavorare nel settore – ma suo padre gli ha detto che doveva “pagare il tributo”. Così Cadiente è andato a lavorare come comparsa e si è fatto una vita dietro le quinte, imparando il mestiere sul set. Invece di attendere il suo turno per comparire sullo sfondo, osservava la troupe ed imparava la corretta etichetta da tenere sul set, assieme al modo di lavorare davanti alla macchina da presa e a cosa faceva ciascun dipartimento sul set.

Non c’è una scuola di stunt, così me ne stavo sempre con gli stuntman, osservando ed imparando”, ha detto.

Cadiente ha fatto il suo esordio sul set di “Disorganized Crime” come controfigura di Lou Diamond Phillips, che chiamava “mentore ed amico”. Cadiente è stato anche amico di Brandon Lee (il figlio di Bruce Lee) ed ha lavorato come sua controfigura ne “Il Corvo” prima della sua morte.

Non lo dimenticherò mai, ero proprio finito, non avevo soldi sul conto, e ho dovuto prendere questa decisione, se accettare questo lavoro da stuntman per tre giorni, oppure rimanere col nuovo lavoro”, ha detto.

Cadiente aveva appena trovato un lavoro giornaliero fisso che sarebbe stato più sicuro di un lavoro da stuntman. Ma ha deciso di fare un salto nel buio, senza neppure sapere che il lavoro consisteva nel far da controfigura a Pillips. Dopo aver lavorato per diversi mesi in “Disorganized Crime”, ha seguito Phillips per lavorare nel suo film seguente, “Renegade”.

Lou è stato quello che mi ha effettivamente presentato a Brandon (Lee) ed è così che sono entrato e passato di grado”, ha detto Cadiente.

Lavorare ne “Il Corvo”, come anche in “Rapid Fire”, è stato “il miglior ed il peggior lavoro che io abbia mai avuto. Migliore perché stavo lavorando con Brandon e dovevo fare ogni possibile ed immaginabile tipo di acrobazia – cadute altissime, acqua, automobili, esplosioni – pertanto era proprio il sogno di ogni stuntman”, ha detto Cadiente. “Dopo l’incidente (Lee è stato ucciso in una sparatoria accidentale sul set de “Il Corvo”), ho dovuto prender il suo posto perché la sua famiglia non avrebbe permesso che il film fosse interpretato da chiunque… È stato penoso perché dovevo indossare questa maschera per essere Brandon. E con lui che se n’era andato, è stata dura.”

Dopo “Il Corvo”, Cadiente ha cominciato a passare alla direzione delle acrobazie. Il suo curriculum è lungo e vario, cominciando col suo primo lavoro da stuntman in “Scarface”, ai film con Phillips e Lee, e poi arrivando a lavorare in svariate serie televisive importanti come direttore delle acrobazie.

Ha detto che “Martial Law” [in Italia intitolato Più forte ragazzi, n.d.t.] con Arsenio Hall, Sammo Hung Kam-Bo, e la hawaiana Kelly Hu, è stata “la più importante serie d’azione di quel tempo”, fino al suo lavoro in “24” e poi in “Hawaii Five-0”.

Cadiente ha detto che fa molte “acrobazie di tipo cinematografico” in “Hawaii Five-0” ed è stato nominato per un Emmy per la sua direzione delle acrobazie, nella seconda stagione per “Ka Me’e” e “Ua Hiki Mai Kapena Pau” nella prima stagione. Ha detto che per la maggior parte del tempo dirige la seconda unità, che significa lavorare con soltanto l’azione, le controfigure, e gli inseguimenti in auto prima che la scena torni alla prima unità, che coinvolge gli attori principali in primi piani e dialogo.

Cadiente ha detto che sebbene gli piaccia quel tipo di lavoro, gli piace ancor più dirigere e stare al timone. Ha detto che è stato di grande aiuto essere “proprio una ‘ohana, perché quando sei in famiglia e vai d’accordo con la troupe, aiuta davvero a far funzionare tutto bene. L’intero cast e l’intera troupe mi ha riservato grande rispetto, sapevano che ero molto coinvolto nella serie, che avevo fatto i compiti a casa, e che conoscevo la storia. Hanno ascoltato quel che avevo da dire e sapevano che avrei risposto alle loro domande perché conoscevo il copione probabilmente meglio di loro. Sono qui ogni giorno, così sapevo cosa aspettarmi dalla troupe ed è stato facile rapportarmi a loro, e sapevo come essere efficiente coi loro tempi lavorativi. E quando gliel’ho chiesto, loro hanno eseguito. Sono molto orgoglioso di loro.”

Cadiente ha detto che la sua parte preferita di “Hoa Pili” sono stati i cargument, “che erano davvero divertenti. Sono rimasto seduto a ridere per un sacco di tempo mentre loro facevano il loro lavoro. La chimica tra Alex (O’Loughlin) e Scott (Caan) è straordinaria, sono estremamente professionali e divertenti. Ma probabilmente la mia scena preferita è stata quella dell’elicottero alla fine della puntata, con Masi (Oka), Taylor (Wily), Scott e Alex. È stata la più divertente che ho diretto, mi stavo letteralmente scompisciando dalle risate.”

Ho chiesto a Cadiente del cast e dei loro personali talenti acrobatici, e lui è stato svelto a raccontare del fatto che quello di “Five-0” è probabilmente “il cast più atletico, dotato e talentuoso della televisione”. Ha detto che in “24”, l’attore protagonista Kiefer Sutherland era uguale, tuttavia con il cast di “Hawaii Five-0” tutti loro sono allo stesso livello.

Specialmente Alex (O’Loughlin)”, ha detto. “È il tipo atletico più dotato che io conosca, sa fare ju jitsu, sa boxare, sa andare in moto, a cavallo, è semplicemente straordinario. Nella prima stagione ha fatto circa il 95 percento delle sue acrobazie, e solo per quelle più difficili ho usato la sua controfigura, Justin Sundquist.”

(Sundquist è anche l’assistente di Cadiente, e ne prende anche il posto per filmare al posto di Cadiente quando quest’ultimo è richiesto altrove sul set.)

Cadiente ha detto che Scott Caan è tanto atletico quanto O’Loughlin, dato che “sa fare ogni tipo di sport che esista, è un eccellente surfista, e molto bravo col ju jitsu, e nelle scene di combattimento – sfortunatamente non ci sono molte acrobazie scritte per lui nel copione. E lui viene da una famiglia di stuntman e cavallerizzi. Suo zio è un famoso cowboy stuntman, Walter Scott, pertanto viene da un buon retroterra e conosce l’azione.”

La controfigura di Caan è Noah Johnson di Big Island [l’isola più grande delle Hawaii, n.d.t.], che è un eccellente surfista di grandi onde, e Cadiente ha trasformato Johnson in un’ottima controfigura. È un po’ ironico che Caan sia un surfista che viene sostituito da un surfista, e tuttavia il personaggio di Caan non faccia surf nella serie.

Cadiente riguardo a Daniel Dae Kim: “Daniel Dae Kim fa un lavoro eccezionale guidando moto e quad, ha fatto delle acrobazie e delle scene di combattimento grandiose. È un atleta molto bravo anche lui.”

E su Grace Park: “Grace è davvero dotata, fa molto combattimento, ed è grandiosa con i primi piani che deve fare. Per le scene lunghe chiamo la sua controfigura Lauren Kim, che è una bravissima stuntwoman.”

(La controfigura di Daniel Dae Kim è l’hawaiano Danny Kim, un maestro di Tae Kwon Do, cintura nera di quinto grado, che è stato la sua controfigura anche in “Lost”.)

È stato facile far entusiasmare Cadiente riguardo al cast e alla troupe. È amico di tutti loro, in particolare di O’Loughlin, ed ha parlato di loro come un insegnante ed un allenatore orgoglioso. La sua esperienza nell’imparare arti marziali con lo stuntman Gene LeBell, come pure allenarsi nel ju jitsu con gli artisti marziali hawaiani Bill Ryusaki e Ed Parker, lo hanno aiutato ad essere ben preparato a coreografare specificatamente ogni tipo di scena di combattimento richiesta da “Five-0”.

Aggiungendosi alla ‘ohana che Cadiente vive nella serie, la sua fidanzata Jacqueline Cryan lavora sul set come stuntwoman e la loro figlia, Jaycee, ha fatto da controfigura per il neonato di Rachel (Claire Van Der Boom) nella seconda stagione. Jaycee era una neonata lei stessa quando è stata nella serie, e la Cryan ha fatto da controfigura a Grace Park, come anche ad altre attrici ospiti della serie. La Cryan è stata di recente vista in “Na Ki’i” come una delle ragazze del roller derby, ed ha fatto da controfigura all’attrice “Sposa Scarlatta” Tiffany Dupont.

Oltre alla piccola Jaycee, che ora ha 16 mesi, Cadiente ha altre due figlie più grandi, Jasmyn e Jolie.

A Cadiente piacerebbe fare altre regie in “Hawaii Five-0”, ha detto.

Vorrei davvero far vedere che posso far di più che soltanto acrobazie ed azione. Che so dirigere una puntata incentrata sui personaggi e raccontare veramente una storia.”

Dopo aver visto “Hoa Pili”, che per la maggior parte è stato un episodio non completamente incentrato sull’azione, penso che Cadiente abbia una buona possibilità di sedersi sulla sedia del regista, in futuro. Può anche esser nato e cresciuto in California, ma ora casa sua sono le Hawai’i, e sono felice che abbia adottato le Hawai’i come qualcosa di suo proprio.

Poscritto Redux:

Abbiamo ricevuto l’ottima notizia che la quarta stagione ha avuto il semaforo verde dalla CBS. State allerta per un bollente finale della terza stagione, dato che anche il titolo dell’ultimo episodio è stato annunciato. “Aloha Malama Pomo” verrà trasmesso il 20 maggio.

Traduzione a cura di Mariangela Mariga per Hawaii Five 0 – Italy

Fonte

“E’ vietata la riproduzione anche solo parziale di questo articolo/traduzione, sia in formato cartaceo che telematico, senza indicarne provenienza, senza chiedere l’autorizzazione agli autori o i dovuti crediti al Blog.”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...