Proud to be Alex-Addicted!

“Kanalua”: analisi

Molte “emozioni” in questo episodio, in particolare da Chin. Ma nonostante il dolore della sua perdita, fratello Chin va in modalità poliziotto e aiuta col caso, cosa che, mi spiace dirlo, era orrendamente prevedibile. Ma ehi!, August March è tornato! Ed Asner è sempre divertente da guardare, anche se il suo tempo è breve. Ma un interessante inseguimento in auto, alcuni momenti emotivi dei personaggi, una buona guest star e uno dei “finali” sorprendente non ha molto aiutato a sollevare le sorti dell’episodio.

I pro:

  • Il funerale. Il tradizionale congedo hawaiano è sempre bello.

  • L’inseguimento in auto – okay, lo ammetto. I classici inseguimenti in auto sono la norma in questa serie. Se ne avete visto uno, li avete visti tutti e finiscono o in una fiammante esplosione e con la squadra McGarrett che li butta fuori strada. Ma quel taxi che fa testacoda e guida ALL’INDIETRO usando un bus come scudo è stato proprio dannatamente clamoroso.

  • Max Bergman che ribatte all’acida osservazione di Danny. Ehi Danny, quando ti comporti in modo insopportabile, aspettati che gli altri ti ripaghino con la stessa moneta, amico.

  • Catherine fa un favore a Steve. È alquanto il suo lavoro, no? Far favori a Steve? Ma mi manca il suo straordinario lavoro coi computer in un contesto militare, non il pavoneggiarsi in giro in pantaloncini corti usando il suo sex appeal per estorcere informazioni da uno sfigato ufficiale governativo. Però ehi, almeno i ragazzi che guardano la serie hanno avuto la loro quota di T & C per l’episodio, giusto?

  • Kono si cimenta nella situazione ostaggio. È proprio la ragazza per le operazioni sotto copertura.

  • August March. Lo adoro per essere stato capace di recitare la parte dell’umile vecchietto, quando sai che è la mente subdola dietro a tutto quanto. Perché davvero, nel momento stesso in cui abbiamo sentito che Asner tornava, c’erano pochi dubbi che sarebbe stato lui dietro a tutto quanto questo complicato caso. Mi è piaciuto molto quando all’inizio ha detto a Danny, fondamentalmente, di chiudere il becco e di sloggiare dalla sua panchina e mi è piaciuto molto quando ha ricordato ai nostri che il povero vecchio era sempre due passi più avanti di loro ad ogni momento.

  • Il grande addio di August. Okay, ho sobbalzato. Sobbalzo sempre quando un personaggio viene travolto da un camion. Fffiuuuu, Show. Fffiuuuu. E non è stata esattamente la fine che pensavo potesse fare un iconico cattivo di H50, ma ritengo che sia stato il suo modo di fare “il dito” alla Five-0 invece di andare in prigione.

  • Chin e la lanterna. È stato davvero commovente.

I contro (stavolta che ne sono alcuni…)

  • Sono terribilmente stufo di sentire McGarrett dire a qualcuno che “può sopportare la verità” riguardo a sua madre o a suo padre o a… qualsiasi cosa. Dico, lasciate che Steve si getti a capofitto nel vaso di Pandora e che la faccia finita. Se può *sopportarla*, vediamolo allora che lo fa. Fatti – non parole.

  • Questo è stato uno di quegli episodi dove le osservazioni acide di Danny non sono state divertenti, quanto piuttosto fastidiose. Mi piace quando lo fa a tratti, ma in questo [episodio] è stato incredibilmente irritante. È stato come se attaccasse con la sua intrattabilità qualsiasi cosa si muovesse in questo show e, francamente, ho continuato a dirgli di diminuire un po’ il suo astio.

  • Il caso prevedibile è stato prevedibile. Lavoro d’arte e rapimento? Croste senza valore e poi vengono scoperti i pezzi inestimabili? Oh, August March è in questo episodio? Okay, l’ha fatto. E poi la ragazza rapita viene prevedibilmente trovata viva e incolume. Fine.

  • Producono rilevatori di calore manuali che la polizia usa per trovare la gente nelle auto. Li ho visti usare in altre serie. Ma H50 ottiene un intero satellite! (perché erano gli ultimo cinque minuti della puntata e c’era ancora quella ragazza rapita da salvare). Okay.

  • Il fatto che mamma McG non abbia mai lasciato l’isola non è stato un trauma, Show.

Il giudizio: B- o C+ Alcuni buoni momenti coi personaggi e una buona guest star non hanno bilanciato l’assortimento di prevedibilità di questa puntata.

Traduzione a cura di Mariangela Mariga per Hawaii Five 0 – Italy

Fonte

“E’ vietata la riproduzione anche solo parziale di questo articolo/traduzione, sia in formato cartaceo sia telematico, senza indicarne provenienza, senza chiedere l’autorizzazione agli autori o i dovuti crediti al Blog.”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...