Proud to be Alex-Addicted!

Hawaii Five-0: 2.17 “Kupale” Parere

Guardare uno show televisivo ambientato in paradiso – seppure uno di imperfetto – è certamente la mia idea di divertimento. Quando lo show è Hawaii Five-0 e un episodio tocca tutti i tasti giusti in termini di bromance, cargument (sia dentro che fuori della Camaro), umorismo, continuità, un caso della settimana che non sia troppo complicato, una lunga lista di sospettati, grande musica e una salutare dose di riferimenti culturali hawaiani, allora quando arrivano i titoli di coda mi sento come se avessi appena trascorso una gran bella giornata ritrovando dei vecchi amici.

Oltre a darci quanto amiamo di più di Five-0 (incluso un a lungo atteso “incriminalo, Danno”), “Kupale” (Difensore) rivela anche particolari inaspettati riguardo a Danny. Il nostro ragazzone del Jersey non solo sa nuotare, è anche in grado di battere una lontra di mare, ed è bravo a darla ad intendere. Inoltre Danny sta frequentando la dottoressa Gabrielle Asano da tre mesi e non l’ha ancora presentata a sua figlia, Grace.

Questa settimana sono apparse due special guest star che hanno qualcosa in comune. Entrambi sono atleti ed entrambi sono usciti dalla loro zona sicura per diventare attori esordienti. Il pattinatore velocista – e grande fan dello show – Apolo Ohno non solo era ansioso di comparire in Five-0 fin da quando il reboot è andato in produzione, ha anche preso lezioni di recitazione. Il vincitore di otto medaglie olimpiche ha reso un credibile criminale, Seth Burgess, che ha avuto la sfortuna di essere stanato da un McGarrett che passava di lì con un barattolo di gas lacrimogeno.

Shane Victorino, centrocampista dei Philadelphia Phillies [squadra di baseball, n.d.t.], ha avuto una grande pubblicità per il suo ruolo prima e anche dopo la messa in onda di lunedì. Nell’introduzione “l’Hawaiano Volante” fa il suo debutto assoluto nel ruolo di Shaun, il quale guida un gruppo in vacanza di colleghi di una casa farmaceutica in un esercizio avente lo scopo di costruire lo spirito di squadra. Una dei partecipanti, Josie, si imbatte nella morente vittima di omicidio nella giungla, sudato e sanguinante, dall’apparenza feroce, con indosso poco più di un perizoma rosso e che agita un’arma minacciosa prima di stramazzare morto ai suoi piedi.

E così comincia l’episodio…

La scorsa settimana abbiamo visto Steve ansioso di partire per un addestramento sulla portaerei di Catherine, e questa settimana torna per trovare la sua casa immersa nel caos. Danny gli ha custodito la casa e non solo il soggiorno sembra una zona guerra, c’è anche un principio d’incendio in cucina causato dalla frittata agli spinaci di Danny che ha fatto partire la sirena dell’allarme antincendio. Per soprammercato, Il Cane sta abbaiando di sopra e Danny inavvertitamente si lascia scappare che il canide, che non va d’accordo con il Grande Kahuna, ha Dormito Nel Suo Letto.

McGarrett non è divertito e una Faccia da Aneurisma fa la sua apparizione.

Lo sconfortato Danny viene salvato dal gong quando il cellulare di Steve suona e lui viene informato dell’omicidio.

“Emeril [famoso chef di New Orlans, n.d.t.], abbiamo un cadavere.”

Frattanto nella giungla, Max è sulla scena ed estrae dall’arteria carotidea squarciata della vittima un dente di squalo, che Chin sospetta provenire da un leiomano, o mazza di denti di squalo. Mentre la squadra si chiede da dove provengono l’uomo morto e l’improbabile arma del delitto, Kono riferisce che un centinaio di guerrieri hawaiani sono nelle vicinanze, intenti a ricostruire una delle battaglie del re Kamehameha.

Il regalmente abbigliato Kamehameha si rivela essere l’amico della famiglia McGarrett Mamo, interpretato da Al Harrington dell’originale Five-0. Mamo identifica la vittima come Brandon Koruba, un partecipante regolare delle ricostruzioni storiche, che però non si era presentato per questa battaglia in particolare.

Più tardi, Kono trova ciò che appare essere un frammento osseo, probabilmente proveniente da un manufatto, insanguinato, con un capello attaccato. Chin suggerisce a Danny di chiedere a Gabrielle Asano di dargli un’occhiata.

La visita di Chin e Kono alla vedova di Brandon Koruba, Megan, rivela che la vittima era un avido collezionista di manufatti hawaiani ed un costruttore navale di successo.

La dottoressa Asano dice a Danny e a Steve che il frammento trovato sulla scena del crimine molto probabilmente proviene da un lei niho palaoa, una collana di denti di balena indossato da hawaiani d’alto lignaggio. È raro, pertanto senza prezzo, e ciò dà loro un possibile indizio dato che Koruba non indossava la sua collana quando la Five-0 è giunta sulla scena.

 

Indubbiamente qualcosa di folle

Durante un epico cargument tra i nostri amici per la pelle, Chin chiama con il nome di un possibile sospettato, Seth Burgess (Apolo Ohno): Burgess traffica in antichità rubate, così Steve e Danny fanno volentieri un’inversione di marcia per rendergli visita. Con loro sorpresa, trovano il sergente Duke Lukela con un’unità della polizia di Honolulu mentre stanno per irrompere nella casa di Burgess. Burgess è un abusivo e si è barricato dentro.

Imperturbato, McGarrett abbranca una granata di gas lacrimogeno dal bagagliaio dell’auto di Danny mentre Duke lo guarda senza capire.

Duke: “Cosa sta facendo?”

Danny: “Indubbiamente qualcosa di folle. Forse dovresti far allontanare i tuoi ragazzi dalla casa.”

Dopo che Burgess è corso fuori, Steve trova la collana di Koruba e Danny scopre un leiomano in casa. In sala interrogatori al quartier generale, il ladro ammette di aver preso la collana di Koruba dal suo cadavere, ma nega di averlo ucciso, e quando i test più tardi comprovano che il leiomano di Burgess non è l’arma del delitto, la squadra decide di scavare più a fondo nella vita di Koruba, a partire dalla sua azienda, la Pacific Shipyards [Cantieri Navali del Pacifico, nd.t.].

I tabulati telefonici della Pacific Shipyards svelano che Brandon Koruba ha ricevuto una chiamata dal suo socio d’affari di sempre, Tony Dennison, poco prima di venir ucciso. Mentre stanno visitando il sito per parlare a Dennison di quella che lui afferma essere stata una normale conversazione d’affari, Steve e Danny osservano una squadra pulire una minaccia dipinta con lo spray sullo scafo di una nave da un gruppo di attivisti ambientali denominato Urthstrike. L’azienda è regolarmente bersagliata dagli ambientalisti e Dennison rivela che Koruba ha anche ricevuto una minaccia personale nella forma di un video online. Se Koruba procedeva con la sua “Macchina della Morte”, un traghetto inter-isole che avrebbe danneggiato specie marine hawaiane già in pericolo, lui sarebbe stato “la vittima numero uno”. Occhio-di-falco Steve scopre che mentre il video è stato girato, un’impronta utilizzabile è stata trasferita sulla lente della videocamera. La banca dati fornisce un riscontro con Kevin Creed e la squadra irrompe nella sua casa a Kailua.

Creed fugge sulla sua motocicletta e grazie alla guida spericolata di Steve “Mi Piace Guidare” McGarrett, la moto e il suo pilota vengono convenientemente buttati giù da un molo in mare.

Danny: “Grandioso. Hai appena annegato il nostro unico sospettato.”

Quando Creed riemerge, implorando aiuto, ho previsto un momento Steve-senza-maglietta. Con immensa sorpresa mia e di Steve, Danny passa la sua pistola in custodia di un McGarrett rimasto a bocca aperta, si toglie le scarpe e si tuffa per portare Creed in salvo… mentre Steve assume l’aria di un padre orgoglioso.

L’interrogatorio di Creed – durante il quale nega d’aver ucciso Koruba – viene interrotto quando compare il suo avvocato. Egli non solo dichiara d’essere stato assieme al suo cliente al momento dell’omicidio, ma che il progetto del traghetto non può essere il motivo dell’assassinio di Koruba perché il costruttore navale ha lasciato che i permessi scadessero due giorni prima, manifestando un cambiamento di sentimenti.

Kono, mentre esce diretta al Dipartimento dei Trasporti per controllare i permessi del cantiere navale, si imbatte in Megan Koruba. Quando chiede alla vedova se sa perché suo marito la lasciato perdere i permessi per il traghetto, Megan dice che non era al corrente delle sue azioni.

Frattanto che Steve e Danny arrivano ai cantieri navali per fare altre domande a Tony Dennison, il socio di Koruba ha lasciato il luogo dopo aver ricevuto una chiamata da Megan. Kono li chiama per dire che le dichiarazioni dell’avvocato sono confermate, ma aggiunge che una richiesta di rinnovo dei permessi è stata inoltrata poche ore dopo l’assassinio di Koruba… da Dennison. Chin condivide la rivelazione che la chiamata di Dennison al suo socio poco prima che morisse è stata effettivamente fatta attraverso un ripetitore vicino al sito della ricostruzione storica e non dal cantiere navale come avevano precedentemente supposto.

Localizzato Dennison alla residenza di Koruba attraverso il segnale del suo telefonino, la squadra arriva trovandolo sotto il tiro di una pistola impugnata da una tremante Megan, sconvolta dalla notizia che lui ha ucciso suo marito. In un momento di distrazione, Dennison sopraffa Megan, ma Steve vede uno spiraglio e spara un unico colpo, disarmando Dennison colpendolo alla spalla.

Per quanto divertente siano le indagini e la strada per la loro conclusione, esse prendono un’importanza secondaria allo sviluppo dei personaggi che abbiamo amato fin dal principio. È impossibile negare che in “Kupale” la squadra funziona come una macchina ben oliata, con a malapena un impedimento nel suo movimento. Con un sacco di momenti divertenti e teneri, dalle caratteristiche maniacali di Steve e la rassegnata accettazione di Danny delle suddette, alle insicurezze di Danny riguardo a Grace e Gabby e la coinvolgente scena finale quando tutti stanno godendosi una serata fuori – Kamekona, Max, Grace e Gabby compresi.

Questo è un episodio impeccabile che ci fa star bene e che riporta il divertimento in Five-0!

 

 

Traduzione a cura di Mariangela Mariga per Hawaii Five 0 – Italy

Fonte

Image Hosting

“E’ vietata la riproduzione anche solo parziale di questo articolo/traduzione, sia in formato cartaceo sia telematico, senza indicarne provenienza, senza chiedere l’autorizzazione agli autori o i dovuti crediti al Blog.”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...