Proud to be Alex-Addicted!

Cose imparate sulle Hawaii da Hawaii Five-0, episodio 2×17 “Kupale”

Sto scrivendo questo [articolo] dopo un intero giorno da quando la puntata è stata trasmessa, e anche se sono riuscita ad impedirmi di leggere altre critiche, penso che sia piuttosto unanime che questo episodio abbia centrato ogni singola cosa che abbiamo amato di Hawaii Five-0 fin dall’inizio.

Rispetto per la cultura

Tra le tante cose che ho sentito dire da Peter Lenkov, questa puntata ha fatto una cosa che gli ho sentito ripetere: il suo rifacimento dello show fa un grande sforzo per rispettare la cultura hawaiana. In questo episodio, la cultura delle isole non è stata un commento di passaggio o una nota a piè di pagina nella storia, ma ha preso la scena, davanti e in centro. Grande impegno è stato messo per ricreare la scena della battaglia con armi autentiche, dall’abbigliamento che includeva il malo [perizoma] fino al casco piumato e mantello (vedere “Avete notato…” più avanti). Gli autori hanno anche incluso manufatti culturali comprese la mortale leiomano e l’intricata lei niho palaoa. Sono stata molto colpita dalla quantità di ricerca che è entrata in questa puntata.

Foto: Norman Shapiro/CBS

Guest star

Ho sentito il termine “ingaggio azzardato” venir buttato là dal social network riguardo all’apparizione del giocatore di baseball nativo hawaiano Shane Victorino e del pattinatore velocista Apolo Ohno nell’episodio di ieri sera, e non posso essere meno d’accordo. Shane se l’è cavata bene nella parte che gli è stata affidata, come guida di una vacanza aziendale. Apolo ha avuto un ruolo maggiore e l’ha recitato superbamente. Nei panni del contrabbandiere di antichità Seth Burgess, non sarei sorpresa di vedere nuovamente Apolo in una puntata futura dato che il personaggio ha una profonda conoscenza dei manufatti hawaiani. È stato bello anche rivedere Taylor Wily alla fine dell’episodio.

Questo episodio ci ha ricordato perché ci siamo innamorati di questo show all’inizio.

Proseguendo dall’ultimo episodio, penso che gli autori abbiano nuovamente colpito nel segno. Finalmente torniamo ai battibecchi e ai buoni vecchi cargument che conosciamo ed amiamo. Frittate disastrose, l’operazione segreta di Danny per una serata di appuntamento di gruppo – tutto ciò è stato scritto e recitato così bene, che non ho potuto fare a meno di sentirmi come se fossimo nuovamente daccapo con la prima stagione. La formula originale per il successo può funzionare, e funzionare bene se la storia è fatta a regola d’arte. Non fraintendetemi, mi piace quando gli autori riescono a scombussolare tutto con la narrazione, come la linea temporale divergente nella puntata della scorsa settimana, ma sembrava proprio tanto tempo che non si aveva un episodio che praticamente tutti sono d’accordo nel definire buono.

Grace Park ha avuto un gran momento nell’episodio quando ha sfidato il suo capo e suo cugino. Come membro più giovane, non fa molta contestazione, così quando si impunta a difendere una sua opinione, ed a ragione, è una rinfrescante sorpresa.

Grace Park e Daniel Dae Kim, “Kupale” (Foto EPR)

Danny conquista menti e cuori

Scott ha dato un’altra prova di grande recitazione nei panni di Danny. Mi è piaciuta la scena nel museo mentre Danny e Gabby flirtavano con Steve che faceva la ruota di scorta. Naturalmente la puntata è culminata con l’appuntamento di gruppo che Danny ha organizzato con Gabby in modo che Grace potesse finalmente incontrare la nuova donna nella vita di suo padre. Lui le trova sulla spiaggia, mentre con le conchiglie fanno una farfalla hawaiana sulla sabbia. Grace dà a suo padre la conchiglia finale perché la posizioni, e nonostante il suo timore di rovinare tutto, lui la mette al posto giusto. E come la conchiglia nella farfalla, Danny, Gabby e Grace stanno bene insieme. Questa relazione romantica finora è probabilmente il migliore e meglio scritto sviluppo nello show e vedremo come fiorirà.

E adesso, Cose che abbiamo imparato delle Hawaii da Hawaii Five-0, episodio 217 “Kupale”

  1. Giudicando dai partecipanti della ricostruzione della battaglia, non ci sono hawaiani scheletrici. Qual è il soprannome di un hawaiano di 120 kg? “Smilzo”.
  2. Fortunatamente alle Hawaii non abbiamo eco-terroristi, e se anche li avessimo, sarebbero abbastanza astuti da non tentare la fuga con un lungo salto da un corto molo.

Avete notato…

Foto kapotrading.com

La leiomano [ghirlanda di denti di squalo] è stata nominata in precedenza in “Ka Hakaka Maika’i” [Il buon combattimento], ma la vediamo finalmente in azione durante la battaglia, è un’arma alquanto brutale che provoca seri danni.

Uomo con manto e casco di piume (sic) attribuito a Rembrandt Peal

I caschi (mahiole) e i manti (‘ahu’ula) di piume hawaiani erano complicati, ricavati dalle piume nere e gialle degli uccelli estinti ‘o’o’ e mamo. Venivano anche usate le piume rosse dello ‘i’iwi (il cianerpe hawaiano) che ancora vive nelle aree boschive. Questi ornamenti erano riservati agli ali’i [personaggi regali]. Il beach boy Mamo li portava sul campo di battaglia. Stranamente, nessun’altra cultura polinesiana ha mai usato caschi e manti di piume. Gli storici hanno una teoria per questo, e la condividerò in un prossimo post.

La lei niho palaoa [collana di denti di balena] è tessuta in modo intricato con capelli umani, con un gancio fatto di osso di capodoglio. Dal sito internet del British Museum: Uomini o donne di alto lignaggio indossavano la lei niho palaoa come simbolo del loro status. Il pendente può essere una rappresentazione stilizzata della testa di una divinità, e come tale era adatto a persone di alto rango.

Brandon Karuba e il suo socio hanno costruito un battello che sembra sospettosamente simile allo Hawaiian Superferry. È una compagnia ora defunta che ha tentato di gestire un traghetto tra le isole. Come viene detto nella puntata, gli oppositori sostenevano che il Superferry avrebbe messo in pericolo la fauna marina, mentre la compagnia di navigazione sosteneva che avesse strati multipli di allarmi per impedire il contatto con le balene. Ironicamente, durante la sua breve vita il Superferry non è mai incappato in una balena, mentre battelli per l’osservazione dei cetacei hanno una lunga casistica di scontri con le balene. Ciò che alla fine ha distrutto l’azienda sono stati i bisticci legali e politici – la compagnia di navigazione era stata “avviata per espresso” dalla legislatura dello Stato e lanciata senza un approfondito studio sull’impatto ambientale.

La scena della battaglia è stata girata al Kualoa Ranch, nella Ka’a’awa Valley. Se guardate da vicino, potete vedere un furgone Dharma azzurro [vecchio furgoncino della Volkwagen, n.d.t.] sullo sfondo. Sto scherzando.

Il mio momento preferito con Steve: appena Dennison strappa la pistola a Megan e la punta contro di lei, Steve rotea gli occhi esasperato come un quindicenne insolente, prima di sparargli prontamente in una spalla. Steve ha affrontato i talebani, gli insorti iracheni e peggio, e non si farà certo mettere sotto da uno scribacchino!

Traduzione a cura di Mariangela Mariga per Hawaii Five 0 – Italy

Fonte

Image Hosting

“E’ vietata la riproduzione anche solo parziale di questo articolo/traduzione, sia in formato cartaceo sia telematico, senza indicarne provenienza, senza chiedere l’autorizzazione agli autori o i dovuti crediti al Blog.”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...