Proud to be Alex-Addicted!

Mike Gordon intervista Peter Lenkov

Lo Star Advertiser nella sua forma cartacea propone un’intervista di Mike Gordon al produttore esecutivo di Hawaii Five-o Peter Lenkov, che ci rivela qualche particolare sulle trame della seconda stagione e ci racconta del suo primo incontro con Alex.

Domanda: Qual è l’arco storico per il resto della seconda stagione?

Rsposta: L’intera faccenda di Shelbourne tornerà in gioco. Tornerà e si chiuderà alla fine della stagione. Ci sarà un grande confronto con Wo Fat che sta per venir fuori. Credo che le persone stiano aspettando qualcosa del genere, soprattutto da quando è fuggito nell’episodio 10 (“Ki‘ilua,” Nov. 21). Comparirà nell’episodio 21, in una storia che darà all’episodio l’atmosfera di  un thriller politico, e che in realtà non riguarda McGarrett e Wo Fat. E’ una specie di agenda di Wo Fat e accadrà che vorremo fermarlo.

D: Ci puoi dire qualcosa sugli attori principali?

R: Si, tutti hanno una grande storia in arrivo. Soprattutto Kono… C’è qualcosa su una relazione che sta per arrivare e qualcuno dal suo passato sta tornando per tormentarla, letteralmente, non come un fantasma. E avrà un ruolo in ciò che accadrà nel finale di stagione. Ora sono più impaziente per James Caan ed Ed Asner perché penso che entrambi abbiano dei grandi personaggi. Quello di Jimmy è qualcuno che lui ha proposto… un personaggio che voleva interpretare. Non interpreterà il padre di  Scott (Caan), come credo tutti si aspettavano. Interpreterà un vero personaggio con il potenziale di diventare ricorrente se lo volesse.

D: Ed Asner interpreterà il personaggio che aveva nell’originale “Five-0”?

R: Conosco Ed per l’episodio di “CSI: New York” a cui ha partecipato un paio d’anni fa. Ci siamo tenuti in contatto e abbiamo cenato regolarmente insieme, e gli ho detto: “Quando arriverà il momento giusto ti vorrei in ‘Hawaii Five-0’ ma voglio darti un ruolo speciale.” Quindi l’idea è stata solo di far risorgere un personaggio che nell’originale “Five-0” è finito in prigione per assassinio e l’idea era che ha scontato i 30 anni di prigione ed ora è libero. E’ una specie di educato ex-ladro di antichità che dovremo aiutare in un caso e che porterà un bel pò di colpi di scena.

D: Quanto sarà difficile da fare?

R: Non mostreremo altri vecchi personaggi. Mostreremo solo una vecchia ripresa di Ed che useremo come flashback. L’unico legame sarà che la persona che aveva mandato Ed Asner in prigione era un giovane poliziotto di nome John McGarrett — quindi il padre — e che Ed ha cercato di corromperlo sulla strada verso la prigione e che il padre non ha ceduto. Vi mostreremo che tipo d’uomo era. E questa sarà l’unica connessione con il passato di McGarrett.

D: Chi fa parte del tuo audience e in che modo influenza il tuo trattamento dei personaggi?

R: So che abbiamo molte fans donne e molte di loro vogliono solo che Alex (O’Loughlin) cammini durante lo show senza la sua maglia e mi pregano di far camminare Daniel (Dae Kim) durante lo show senza la maglia. Hanno visto una volta anche Scott senza maglia per cui penso che  abbiamo soddisfatto questo bisogno. Per quanto riguarda me, vediamo lo show come una famiglia, quindi penso che sia quasi come desideravo che fosse (un’ora prima) perché permette ad un’audience giovane di sedersi accanto ai loro genitori per vedere lo show. Non è offensivo. E’ intrattenimento. Fa ridere. Ha tutto ciò che vorresti da uno show che possa intrattenere tutti.

D: Cosa c’era in  Alex O’Loughlin che ti ha fatto decidere di prenderlo per  renderlo Steve McGarrett?

R: L’anno prima che scrivessi l’episodio pilota, avevo scritto un altro pilot per la CBS. Era su un medico legale. Era in reltà quasi identico a ciò che “Body of Proof” è ora sulla ABC. Era su questo grande chirurgo celebrale che, durante una rapina in casa sua, viene sparato alla mano e non potrà più fare alcuna operazione al cervello o alcun tipo di chirurgia poiché i nervi della sua mano si sono danneggiati. Per cui diventa un medico legale poiché è l’unico modo in cui un medico può operare su un corpo senza aver bisogno di un’assicurazione in caso di cattiva pratica… E questo lo frustrava. Finisce col diventare un vero Quincy.  A Nina Tassler (Presidente della CBS Entertainment ) piacque la sceneggiatura e mi nominò Alex dicendo: “Voglio che Alex interpreti questo personaggio.” Quindi incontrai Alex. Era appena sceso dall’aereo. Aveva due giorni di viaggio addosso e una giacca di pelle. Ci siamo seduti uno accanto all’altro su un divano e ricordo che lo osservavo e pensavo che non è un dottore. E’ un action hero. Ironicamente, è andata a finire che quell’anno ha interpretato un medico in un altro show (il breve “Three Rivers” della CBS). Per cui quando ho scritto “Five-0” e abbiamo iniziato la ricerca del cast… ci siamo incontrati e ne abbiamo parlato ed io ho pensato: “E’ lui.” Avevo visto lontano.

D: O’Loughlin ha sviluppato il personaggio nel modo che volevi da lui?

R: Si, io credo che sia diventato McGarrett. Fisicamente, in tutto. Ha detto — e l’ha giurato ed io gli ho creduto — che il giorno in cui se n’è andato dal nostro incontro ha iniziato ad allenarsi perchè voleva somigliare ad un vero Navy SEAL. Ed è andato a Coronado e si è allenato con i  SEALs ed è diventato davvero quel personaggio.

D: Cosa stavi pensando con la pubblicità occulta dell’episodio del 16 Gennaio? Alcuni fans hanno detto che sia andata troppo oltre.

R: Penso che la nostra idea fosse di divertirci con essa piuttosto che mettere una pubblicità nello show… Era solo che se avessimo voluto fare  qualcosa con quella marca, l’avremmo fatto con Kamekona e abbiamo pensato che fosse una scena divertente. Per quanto riguarda le persone che hanno commentato quella scena, se c’era qualcosa di negativo, non penso abbiano realizzato  che (l’integrazione dei prodotti) è in tutti gli show ai nostri giorni.

Fonte

  • E’ vietata la riproduzione anche solo parziale di questo articolo/traduzione, sia in formato cartaceo sia telematico, senza indicarne provenienza, senza chiedere l’autorizzazione agli autori o i dovuti crediti al Blog.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...