Proud to be Alex-Addicted!

Omaggio a Five-O con un tocco “macho”

 Questa riedizione della famosa serie degli Anni Sessanta è stata ideata dall’eccellente team di Alex Kurtzman e Roberto Orci, che ha scritto i copioni dell’ultimo film di Star Trek e anche dei due film dei Transformers.

È sia un elegante omaggio, sia un frenetico poliziesco del 21mo secolo. Ritorna stasera e merita un’occhiata se l’avete perso lo scorso anno. La rete statunitense CBS sperava che diventasse la prossima macchina da produzione americana, puntando su un altro CSI, NCIS, Lost o 24.

Ha avuto molto successo, cominciando a prendere le distanze non solo da paragoni col suo predecessore ma anche da altre serie poliziesche procedurali che ancora riempiono i palinsesti.

Con protagonista l’attore australiano Alex O’Loughlin nel ruolo del detective Steve McGarrett, un tosto, decorato ufficiale navale diventato poliziotto, è un serial in stile film d’azione, che amalgama indagini, lotta al crimine e lavoro sotto copertura nell’ambito di un contesto militare dal ritmo indiavolato.

C’è poca analisi scientifica e quasi nessuna empatia usata per collocarci dentro i cervelli ottenebrati degli psicopatici allo scopo di catturarli. Quel che otteniamo invece è una cacofonia di sparatorie, spettacolari acrobazie, veicoli sfasciati e vetri frantumati.

È una serie altamente professionale e di prima grandezza, progettata per darci fiducia nelle nostre istituzioni pubbliche. Non che ci sia niente di male in questo; solo non aspettatevi uno show affetto da ambiguità o da ambivalenza morale.

L’episodio di stasera si incentra sul rinvenimento da parte della squadra Five-0 di uno sconosciuto nel bagagliaio di un’auto rubata. Non devono soltanto trovare l’assassino, ma devono anche scoprire chi è la vittima dall’aspetto alterato. Frattanto, il senzacasa Danno (Scott Caan), l’arguto partner di McGarrett, dorme sul suo divano.

I nostri eroi sono lieti di superare i limiti morali prefissati per raggiungere i loro scopi, anche se questo significa rovinarsi una rotula. Ma c’è parecchia ironia, essendo che lo show rifugge lo stile hard-boiled in favore dell’originalità e dell’umorismo.

Traduzione a cura di Mariangela Mariga per Hawaii Five 0 – Italy

Fonte

Image Hosting

“E’ vietata la riproduzione anche solo parziale di questo articolo/traduzione, sia in formato cartaceo sia telematico, senza indicarne provenienza, senza chiedere l’autorizzazione agli autori o i dovuti crediti al Blog.”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...